close
search
Cerca
su Reale Mutua

Scrivi qualcosa...

​​​​​​CONTROLLO NEI: COME PROTEGGERE LA PELLE PRIMA DELL'ESTATE E NON SOLO



Estate e solleone in arrivo. Crema protettiva, controllo nei e visita dermatologica. Ecco i segreti per una pelle sana e abbronzata.
​​
Il controllo nei è un must non appena arriva la bella stagione, ma in realtà la cura della propria pelle dovrebbe essere una buona abitudine tutto l’anno. Alle soglie dell’estate, dopo una primavera che non è mai pervenuta del tutto, le prime tanto attese esposizioni al sole ci fanno ricordare quanto sia importante proteggersi. Ma siamo sicuri di farlo nel modo più corretto? E soprattutto è opportuno pensarci solo d’estate?

1
Utilizzare la giusta c​rema solare.

La protezione solare è fondamentale, sicuramente in spiaggia, ma anche quando trascorriamo molto tempo all’aperto o pratichiamo sport sotto il sole. La sua efficacia però è strettamente legata all’uso che ne facciamo. È necessario riapplicarla ogni due ore per garantire la copertura dai raggi dannosi, che sono gli unici che vengono bloccati dalla crema solare correttamente applicata. A differenza di quanti molti ancora pensano, infatti, la protezione solare non solo consente di abbronzarsi ma anche di ottenere una tintarella più uniforme. Un altro aspetto importante è il fattore di protezione solare (Sprf): per gli adulti deve essere di almeno 30, mentre per i più piccoli meglio la massima protezione. In entrambi casi è preferibile l’utilizzo di lozioni e non di spray che disperdono molto prodotto nell’aria e rischiano quindi di non garantire una copertura uniforme. Seguire una corretta alimentazione con cibi ricchi di betacarotene ​(broccoli, carote, melone, peperoni…) poi aiuta a proteggere la pelle dai danni delle radiazioni solari e quindi ad avere una bella abbronzatura. .

2
L’alfabeto del controllo nei.

Semplice, veloce e molto importante. Il controllo nei allo specchio è la prima regola della prevenzione. Le prime lettere dell’alfabeto indicano 5 diversi aspetti da tenere monitorati:
•  Asimmetria: dividendo idealmente a metà il neo, le due metà sono simmetriche?
•  Bordi: si presentano regolari?
•  Colore: è uniforme nel tempo?
•  D​imensioni: il neo ha un diametro inferiore a 6 mm?
•  E​voluzione: l’aspetto è immutato nel tempo? Non dà fastidio né prurito?
​Se anche a una sola di queste domande, la tua risposta è no, è opportuno, senza allarmismi, prenotare una visita dermatologica specialistica. ​

3
Visita specialistica.

La visita dermatologica nei, anche detta mappatura nei, è un valido strumento di prevenzione. I nei, congeniti o acquisiti, possono mutare nel tempo e addirittura scomparire. Secondo alcuni recenti studi, almeno il 10% delle persone avrebbe un nevo (termine tecnico) con un aspetto diverso dagli altri: un nevo atipico o displastico. È in questi casi, come anche sopra, che il controllo nei è opportuno. Prevenire la formazione di melanomi significa sottoporsi a un esame dermatologico che dura 20/30 minuti tramite dermatoscopia​, una fotografia clinica che resta in archivio per futuri controlli e confronti. Bisogna infatti ribadire che se il melanoma viene individuato in tempo, un semplice intervento chirurgico di asportazione risolve il problema.

Per noi di Reale Mutua la tua salute è importante, anche quella della pelle. Per questo abbiamo creato​​ Realmente InSalute, che t​i permette di pianificare e aggiornare nel tempo la tutela del tuo benessere familiare, proteggendoti da infortuni e malattie di diversa entità.​

​​ ​

Il premio che stai per vedere è valido se:

Contraente e proprietario

del veicolo coincidono

Non hai usufruito del

Decreto Bersani

Hai preso la patente

prima dei 21 anni

Il tipo di antifurto è

Chiave meccanico-elettronica

Stiamo elaborando i dati,
per favore pazienta qualche secondo